mercoledì 9 febbraio 2011

TARALLINI/NODINI SCALDATI AL VINO


Buongiorno a tutti, il mio studio continua, ma ho trovato un po' di tempo per postarvi la ricetta di questi fantastici tarallini, tipici della mia terra! La ricetta è molto simile a quella che si trova  in giro nel web, non c'è nulla di diverso, ma la soddisfazione di mangiare quelli di produzione propria è grande, credetemi!
La sera del buffet sono stati divorati, davvero troppo buoni, anche essendo una semplice alternativa al solito grissino o pane.
Pronti per la ricetta?? Via...

Ingredienti:
250 gr di farina 00
70 gr di vino bianco secco
65 gr di olio evo di ottima qualità
un bel pizzicotto di sale
3 gr di lievito di birra fresco (facoltativo)
aromi a piacere (io non li ho messi)

In una ciotola versare la farina e fare una montagnetta, porre nel mezzo il lievito e il sale e a poco a poco olio e vino e mescolare, impastando energicamente facendo assorbire tutta la farina.
Formare una bella pallottola e lasciarla riposare un'oretta al coperto.
Passato il tempo, prendere poco impasto alla volta, dargli la forma di un bastoncino e poi chiuderlo a forma di tarallino o nodino, così:



Poi portare a bollore in una grossa pentola 2 litri di acqua e munirsi di un canovaccio pulito e lavato solo con del disinfettante (Amuc...na); quando l'acqua bolle, buttarci dentro i tarallini una decina alla volta e quando sono a galla, recuperarli con la schiumarola e asciugarli sul canovaccio così:


Attendere una mezzoretta in modo che siano completamente asciutti e poi disporli nelle teglie su carta forno:
Il forno deve essere alla temperatura di 220°, quando è pronto, infornarli fino a completa doratura, scuotere la teglia se necessario. Sfornarli e lasciarli raffreddare sulla gratella
E questi sono i miei:


Troppo buoni, croccantissimi, i nodini all'interno rimangono poco meno croccanti e sono perfetti!!!


Si conservano benissimo per giorni in sacchetti ben chiusi; spero possiate provarli al più presto, vedrete che li rifarete e rifarete e rifarete....
Buon mercoledì a tutti e buona giornata!!!

39 commenti:

  1. O mammina che tentazione i tarallini! E chi smette più di sgranocchiare?
    Baciotti

    P.S. in senso è facoltativo il lievito? Si possono fare anche senza?

    RispondiElimina
  2. @Federica si posso fare anche senza! un bacione

    RispondiElimina
  3. che bontà!!!!! proprio pra una decina me li sbaferei!!! oso troppo? baciiii Ely

    RispondiElimina
  4. Ciao Raffy, sono splendidi i tuoi tarallini, appena posso li faccio anche io, mi piacciono molto e poi ti riempiono quel "buchetto" prima di mangiare, sai verso le 19/19,30...a Roma si mangia tardi, baci

    RispondiElimina
  5. Uno tira l'altro.Manca il vino.

    RispondiElimina
  6. Finalmente un nuovo contest! Farina, lievito e fantasia in collaborazione con Emile Henry ha organizzato uno straordinario contest “Frutta in pentola”, dove la protagonista indiscussa è proprio la frutta, sia fresca che secca. I premi? Beh ti invito a sbirciare nel blog, ti aspetto http://farinalievitoefantasia.blogspot.com/2011/02/contest-frutta-in-pentola.html

    RispondiElimina
  7. Scopro il tuo blog con molto piacere. Adoro i tarallini, e i tuoi mi fanno una gola. Se inizio a mangiarli pero', non riesco più a fermarmi! :)

    RispondiElimina
  8. Stupendi e sfiziosissimi, uno tira l'altro!!! Bravissima, un bacio e felice giornata

    RispondiElimina
  9. Ciao Raffy!! Molto carino il tuo blog, ora sbircio un po' di ricette:))

    RispondiElimina
  10. ....buoniiiiiiii!!!
    Devo proprio decidermi a provarli...il problema è che poi quando inizio a mangiarli non mi fermo più...

    RispondiElimina
  11. che brava!!!!!!!!perfetti, bellissimi...buoniiiiiiiiiiiiiiiiiii!

    RispondiElimina
  12. Raffy!!! che meraviglia tentatrice!
    bravissima!

    un bacione

    RispondiElimina
  13. Grazie Raffy di questa splendida ricetta, mi piacciono moltissimo ma non li ho mai fatti. . . E' tempo di recuperare, bacioni cara!

    RispondiElimina
  14. Ma Raffy!!!! Nooo!!! Se comincio con questi non la smetto più!!!!Smack!

    RispondiElimina
  15. E' sempre bello passare qui da te e trovare tante cosine buone, belle e preparate alla perfezione come questi taralli..E che dire della bella cena che hai preprato e che ho potuto ammirare nel post precedente??
    Credo che i tuoi amici ti adorino anche per la tua bravura in cucina!!
    baci e buona giornata

    RispondiElimina
  16. Insisto: per le tue serate improvvisate, ricordati di me!!! E grazie per il tuo dolce commento di ieri...

    RispondiElimina
  17. stupendi questi tarallini!!!! complimenti

    RispondiElimina
  18. Ciao Raffy ! Che attrazione per questi tarallucci ! Non li ho mai fatti, c'è di mezzo quella bollitura che mi lasciava un po' perplessa...ma da come descrivi tu sembra semplice ! Grazie della ricetta e buona giornata !!!

    RispondiElimina
  19. Che tentazione! Se inizio a mangiarne uno sarei capacissima di finirli tutti!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
  20. Fantastici!!!!
    Se io ti faccio una domanda...prometti di non arrabbiarti?
    Io sono assolutamente astemia...potrei sostituire il vino secondo te?
    Sono troppo belli ed invitanti!!!!!!!
    Un bacione!!!!!

    RispondiElimina
  21. Un grazie a tutti... siete sempre così gentili...

    @Lory B. il vino non credo proprio si possa sostituire, ma durante la cottura evapora, dona solo il sapore ai tarallini e quando li mangi non da nessun effetto...
    Anche mia mamma è astemia, come tante persone che conosco tra cui anche la mia coinquilina e credimi, se li divorano! Provarli...

    RispondiElimina
  22. Questi taralli salentini li conosco molto bene sono una super bontà! Grazie per aver postato la ricetta. bACI CLEMENTINA

    RispondiElimina
  23. Mamma mia che buoni! Li guardo e mi viene una gran fame! Mi hai fatto venire voglia di farli!
    Complimenti per il blog, mi sono aggiunta alle tue sostenitrici!

    RispondiElimina
  24. ok ne posso avere una vagonata a domicilio????lia doro sono davvero dleiziosi e tuoi sono anche bellissimi!!baci imma

    RispondiElimina
  25. Ciao Raffy devono essere fantastici, bravissima ti auguro un buon week-end ciao

    RispondiElimina
  26. ils sont beaux et bien dorés, j'adore
    bonne journée

    RispondiElimina
  27. Direi perfetti Raffy! Che brava... :)
    Complimenti...che profumati che devono essere!!!Mmmmm :)

    Buona serata,
    Raffa

    RispondiElimina
  28. Ancora non mi capacito di come tu abbia potuto preparare tante bontà in così poco tempo: sono ammirata :D

    RispondiElimina
  29. BUONI,BUONI,BUONI!!!LI PROVERO' SENZ'ALTRO!BUONA DOMENICA

    RispondiElimina
  30. questi tarallini li voglio fareee!!!
    buonissimi e scrocchiarelli :)
    buona domenica!!!

    RispondiElimina
  31. Favolosi! Da provare assolutamente..bacioni e buona settimana

    RispondiElimina
  32. Grazie del consiglio tesoro!!!!!!!!
    Sei un angelo!!!!!!!!
    Un bacione!!!!!

    RispondiElimina
  33. Questi sì che mi piacciono! ingredinti semplici niente che non si abbia in dispensa!
    da annotare certamente.... e cmq le cose fatte da noi hanno tutt'altro sapore!!

    RispondiElimina
  34. Decisamente una ricetta da provare, me la son segnata nella famosa lista TO DO ^_^ irresistibili nodini!
    Ti aspetto al Contest perbene nè, ci conto!
    Sonia

    RispondiElimina
  35. sono capoitato per sbaglio sul tuo blog e mi piace taaantissimmo sopratutto questa ricett D ma i miei più vivi complimenti.. rimango volentieri su questo blog e ti seguirò con piacere :D un bacio

    RispondiElimina
  36. Altro ricordo ...tu mi tocchi le corde del cuore tesoro! :)

    RispondiElimina
  37. Fantastici i tarallini!! che graziosi poi! la prendo in prestito cara! ;) baciotto

    RispondiElimina
  38. Questa mi era sfuggita. Ora me la sono pure stampata in duplice copia ... una è fra le cose da portare in montagna, così farò conoscere la tua ricetta super, alle mie amiche.
    Mandi

    RispondiElimina